La Cistite, impariamo a conoscerla

Farmacia_Poggio_Berni

La cistite è un’infiammazione della vescica molto fastidiosa, può essere di natura batterica (la più frequente), virale o fungina, che riguarda con più incidenza le donne ma anche uomini, bambine e bambini.

Come riconoscerla:
– Bruciore e dolore durante la minzione che possono essere accompagnati anche da brividi e sensazione di freddo.
– Pesantezza al basso ventre.
– Difficoltà ad urinare (disuria).
– Frequenti minzioni caratterizzate da scarso quantitativo (pollachiuria).
– Cattivo odore delle urine e aspetto torbido.
– Improvviso spasmo doloroso e urgente bisogno di urinare
– Possibile presenza di sangue (ematuria) o pus (piuria) nelle urine.
– Febbre superiore ai 38 gradi, brividi e dolore lombare possono indicare la propagazione dell’infezione alle alte vie urinarie.

I principali Fattori di rischio:
– Rapporti sessuali frequenti
– Uso di alcuni contraccettivi
– Secchezza vaginale
– Terapia antibiotica
– Scarsa igiene intima
– Utilizzo di saponi intimi non specifici per la propria età e ph
– Alimentazione sregolata
– Soffrire di stitichezza può far comparire il problema in quanto i batteri hanno più tempo di moltiplicarsi all’interno dell’organismo invece di essere regolarmente espulsi con le feci.

Come curarla:
– Fondamentale è bere molta acqua (almeno due litri) per pulire le vie urinarie con azione meccanica.
– Evitare cibi infiammatori (caffè, the, cioccolato, peperoncino), ridurre zuccheri, insaccati, grassi.
– Prediligere verdure e cibi integrali.
Il microrganismo più comune che provoca la cistite è l’Escherichia coli, un batterio che sembra essere responsabile dell’85% delle infezioni a carico delle vie urinarie. Questo batterio generalmente colonizza prima l’intestino ed è da lì che si sposta verso il basso arrivando appunto alla vescica. Per trattare al meglio la cistite è bene, attraverso l’urinocoltura, capire qual è stato il batterio o altro microrganismo che ha fatto comparire il problema così da poterlo contrastare al meglio.
– Assumere integratori naturali acidificanti del ph urinario per uccidere in vescica i batteri patogeni e sfavorirne la replicazione.
Riequilibrare la flora batterica intestinale con probiotici specifici.
Utilizzare un detergente intimo antibatterico con ph specifico per la propria età.

Come prevenirla
– Mantenersi idratati, bere ogni giorno almeno due litri d’acqua.
– Evitare di trattenere la pipì per lunghi periodi.
– Usare solo biancheria intima di cotone bianco.
– Usare detergenti intimi idonei alla propria età e ph.
– Evitare di lavarsi con il detergente intimo più di due volte al giorno.
– Evitare di indossare per troppo tempo biancheria umida, come un costume dopo il bagno.
Urinare prima di andare a dormire e dopo un rapporto sessuale.

 

_______________________________________________________________________________

I PRODOTTI CHE CONSIGLIAMO

HYALO GYN INTIMO
Mousse detergente idratante a base di acido ialuronico. Ph 3,5

 

CISTIFASE D-PAC
Integratore alimentare a base di Cranberry, D-mannosio, Vitamine E ed A

LACTOFLORENE CIST
Fermenti Lattici vivi ad azione probiotica con estratto di mirtillo rosso e d-mannosio.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.