La disbiosi intestinale, come riconoscerla?

Farmacia_Poggio_Berni

La disbiosi intestinale non è una vera e propria patologia ma un’alterazione della flora batterica intestinale, che può portare ad altre patologie, e che è sempre più frequente con lo stile di vita attuale.

La flora batterica o microbiota intestinale, è costituita da circa 1012 batteri per grammo e da almeno 1000-2000 specie differenti che svolgono un ruolo essenziale per l’organismo e si occupano di:

Regolare il sistema immunitario;

Rinnovare le cellule intestinali;

Inibire la crescita dei batteri patogeni e della flora putrefattiva;

Fermentare la fibra e produrre di acidi grassi a catena corta;

Assorbire zuccheri, nutrienti e minerali;

Detossificare da sostanze nocive o cancerogene.

 

Come riconoscerla

  • irregolarità del transito intestinale,
  • diarrea,
  • gonfiore e dolore addominale,
  • disturbi digestivi
  • mancanza di concentrazione,
  • suscettibilità alle infezioni,
  • problemi dermatologici
  • Meteorismo
  • Infezioni ricorrenti come cistiti o candida
  • Allergie
  • Stanchezza
  • Emicrania

Principali fattori di rischio

  • Alimentazione scorretta e non equilibrata con scarso apporto di frutta e verdura
  • Disturbi gastro-intestinali: tra cui alterazioni della motilità intestinale e maldigestione;
  • Terapie farmacologiche (es. antibiotici, inibitori della pompa gastrica, cortisonici, contraccettivi orali);
  • Stress cronico;
  • Carenze igienico-sanitarie.
  • Uno stile di vita scorretto
  • Eventi legati all’infanzia (tipo di allattamento ricevuto, modo in cui si è venuti al mondo, etc…)

Al momento della nascita l’intestino è completamente formato, ma è quasi sterile e completamente permeabile. Quest’ultima caratteristica consente il trasferimento dei fattori di crescita e degli anticorpi presenti nel colostro del latte materno al neonato; con l’arrivo del primo latte materno l’intestino viene colonizzato da miliardi di microrganismi, che formeranno il microbiota maturo a 2-3 anni di vita.

Come Curarla e prevenirla

  • l’alimentazione È importante mangiare molte verdure e molta frutta, scegliere alimenti il più possibile sani e non eccedere mai con fritti, insaccati, zuccheri e tutti quegli alimenti ormai noti per essere nocivi per la salute.
  • regolarità intestinale
  • integrazione con fermenti lattici probiotici come i lactobacilli e i saccharomyces boulardii e i così detti prebiotici o cibi fermentanti e tra cui il kefir di latte e il miso.

_________________________________________

PRODOTTI CONSIGLIATI DA NOI

LAEVOLAC EQUIFLORA
Fermenti lattici vivi gastroresistenti. Doppia azione probiotica e probiotica per l’equilibrio della flora intestinale.

MULCENTRUM DUOBIOTICO DOPPIA AZIONE

YOVIS 50 miliardi di fermenti lattici vivi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.